Contributi per la locazione anno 2014

BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE. ANNO 2014
(Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 129 del 23/09/2014)

Ai sensi e per gli effetti della Deliberazione della Giunta Regionale n. 1414 del 23/07/2014 è indetto un Bando di concorso pubblico finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il pagamento dei canoni di locazione di immobili ad uso abitativo per l’anno 2014. Al Fondo Sociale per la locazione contribuiscono risorse statali, regionali, comunali.

Il Bando è aperto da LUNEDI’ 6 ottobre 2014 a SABATO 29 novembre 2014

Per il RITIRO DEL MODULO DI DOMANDA, per RICEVERE INFORMAZIONI e per la CONSEGNA DELLA DOMANDA rivolgersi a:

· Ufficio Relazioni con il Pubblico – U.R.P. aperto nei seguenti giorni ed orari: dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00 – il martedì e venerdì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 – tel. 0522/622202 oppure 0522/622209.

Le domande dovranno essere presentate al Comune di Rubiera (RE) – Via Emilia Est n. 5 – 42048 Rubiera (RE), presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico entro le ore 13,00 di Sabato 29 Novembre 2014 secondo le modalità e i termini contenuti nel presente Bando.

Sono ammessi all’erogazione dei contributi i nuclei familiari ISEE che alla data della presentazione della domanda sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • 3.1 CITTADINANZA ITALIANA ovvero CITTADINANZA DI UNO STATO APPARTENENTE ALL’UNIONE EURO-PEA;
  • 3.2  CITTADINANZA DI UNO STATO NON APPARTENENTE ALL’UNIONE EUROPEA per gli stranieri che siano muniti di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno ai sensi del D.Lgs. n. 286/98 e successive modifiche.
  • 3.3 PER I SOLI CITTADINI EXTRACOMUNITARI: devono essere residenti, in modo continuativo, da almeno 10 anni sul territorio nazionale oppure da almeno 5 anni nella regione Emilia Romagna.
  • 3.4 TITOLARITÀ DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO per un alloggio sito nel comune di Rubiera, stipulato ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

OPPURE

  • 3.5 TITOLARITÀ DI UN CONTRATTO DI ASSEGNAZIONE IN GODIMENTO DI UN ALLOGGIO DI PROPRIETÀ DI COOPERATIVA con esclusione della clausola della proprietà differita.
  • La sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale della cooperativa assegnante.
  • 3.6 RESIDENZA ANAGRAFICA NEL COMUNE DI RUBIERA nonché nell’alloggio oggetto del contratto di loca-zione o dell’assegnazione in godimento.
  • 3.7 NON ESSERE ASSEGNATARIO DI UN ALLOGGIO DI E.R.P.
  • 3.8 NON ESSERE ASSEGNATARIO DI UN ALLOGGIO COMUNALE.

Le seguenti condizioni NON sono causa di esclusione dal contributo:
– contratto stipulato ai sensi della Legge n.431/98, della Legge n.392/78 (equo canone), e della Legge n.359/1992 (patti in deroga);
– titolarità di una concessione amministrativa d’uso di un alloggio acquisito in locazione sul mercato privato dal Comune oppure da società o agenzie appositamente costituite a questo scopo dal Comune stesso, a condizione che il canone d’uso mensile sia almeno pari all’ammontare del canone di locazione corrisposto al proprietario dell’alloggio dal Comune oppure dalle società o agenzie di cui sopra.
La sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal dirigente comunale competente oppure dal legale rappresentante della società o agenzia assegnante.

  • 3.9 NON ESSERE TITOLARE DI DIRITTI DI PROPRIETÀ, USUFRUTTO, USO O ABITAZIONE su un alloggio situato in ambito provinciale.
  • 3.9.1 Le seguenti condizioni NON sono causa di esclusione dal contributo:

a) titolarità di un diritto reale di “nuda proprietà”;
b) titolarità di una quota su un alloggio non superiore al 50%;
c) titolarità di una quota su più alloggi purché le quote singolarmente prese non siano superiori al 50%;
d) alloggio accatastato presso l’Ufficio Tecnico Erariale come inagibile oppure provvedimento del Sindaco che dichiari la inagibilità oppure la inabitabilità dell’alloggio;
e) concessione dell’uso dell’alloggio in comodato gratuito a parenti sino al terzo grado ed affini sino al secon-do grado, non facenti parte del nucleo familiare ai fini ISEE. I soggetti a favore dei quali è stato concesso l’uso dell’alloggio in comodato gratuito devono essere residenti nell’alloggio stesso;
f) alloggio non adeguato alle esigenze del nucleo familiare secondo i parametri del Decreto Ministeriale del 05/07/1975 e dei Regolamenti urbanistici comunali.
g) titolarità di diritti reali su un alloggio diventato inagibile in seguito al sisma del maggio 2012;

  • 3.10 NON ESSERE BENEFICIARIO NELL’ANNO 2014 DI UN CONTRIBUTO PER “EMERGENZA ABITATIVA” (DGR n. 2051/2011, n. 817/2012e 1709/2013);
  • 3.11 NON ESSERE BENEFICIARIO NELL’ANNO 2014 DI UN CONTRIBUTO DEL FONDO PER LA “MOROSI-TA’ INCOLPEVOLE” (all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con Legge del 28/10/2013, n. 124).
  • 3.12 PATRIMONIO MOBILIARE FAMILIARE (depositi e conti correnti bancari e postali, titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi ed assimilati, azioni, partecipazioni azionarie e non azionarie, fondi di investimento, ai sensi del DPR 7/5/1999 n. 221, art. 3, comma 2) non superiore a EURO 35.000,00 al lordo della franchigia prevista dal D.Lgs. 109/98 così come modificato dal D.Lgs.n.130/2000. Tale limite di Euro 35.000,00 è aumentato del 30% per i nuclei familiari in cui almeno uno dei componenti abbia un’età superiore ai 65 anni o abbia un handicap psicofisico permanente (art. 3 comma 3, della Legge 104/1992) op-pure una invalidità superiore al 66%.
  • 3.13 VALORE I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), valore I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore I.S.E., calcolati ai sensi del D.Lgs n. 109/98  così come modificato dal D.Lgs.n.130/2000, rientranti entro i valori di seguito indicati
Fascia Valore ISEE Valore ISE Canone/Valore ISE
Fascia A  – fino a € 13.035,88 non inferiore al 14%
Fascia B non superiore a  € 17.154,30 da € 13.035,88
a € 34.308,60
non inferiore al 24%

Il valore I.S.E.E. relativo alla collocazione nella fascia B è diminuito del 20% in presenza di uno dei seguenti requisiti (non cumulabili tra loro):

a. presenza di un solo reddito derivante da solo lavoro dipendente e/o da pensione;
b. presenza di uno o più redditi da sola pensione e presenza di almeno un componente di età superio-re a 65 anni.

L’anno di produzione del reddito da considerare per l’abbattimento del 20% dell’ISEE è quello indicato nella Di-chiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) prodotta ai fini I.S.E./ I.S.E.E.

I requisiti di cui ai precedenti punti 3.1 (cittadinanza italiana o di stato dell’Unione Europea), 3.2 (cittadinanza  extracomunitaria),  3.3 (stranieri: residenza continuativa) è sufficiente siano posseduti dal solo soggetto che presenta domanda di contributo.

Ai soli fini del Fondo regionale per la locazione non sono efficaci e non potranno essere prese in considerazione le eventuali nuove attestazioni ISE/ISEE  presentate dopo il termine di chiusura del presente Bando.

Allegati